Come si può vivere con 96,29 euro al mese? La storia di Alberto Palmieri

Come si può vivere con 96,29 euro al mese? Che vergogna. Chiediamolo ai nostri politici.

Ho conosciuto il signor Alberto Palmieri a Quinta Colonna, io ero collegata da una piazza di Milano, e lui era in studio con Paolo del Debbio. Di lui mi ha colpito subito lo sguardo allegro, nonostante la storia personale assurda che raccontava.
Il signor Alberto, professione pensionato, per un cavillo delle nostre complicatissime leggi fatte molto spesso per far risultare incomprensibili e quindi inutili ai nostri cittadini, percepisce una pensione di 96,20 euro al mese.
Ma cosa si fa oggi con quella cifra? Come si può mangiare, vestirsi, sopravvivere, ogni mese, con 96 euro e qualche spiccio? Con il caro vita, la spending review, e le tasse persino sull’aria che respiriamo ormai? Continua a leggere

Ma per i politici l’austerità vale? Chiediamolo al Senatore Monti

monti
Roma, 02 Aprile 2015

Frecciarossa 9622 di Trenitalia ore 11.00, sono seduta sul treno quando decido di optare per il posto “salottino”: il mio telefono è sotto assedio e io non voglio arrecare troppo disturbo agli altri passeggeri.
Inoltre, fare l’upgrade del mio UNICO biglietto di prima classe alla fine non mi sembra esageratamente esoso, una tantum.
Cosi, avuta l’autorizzazione dal personale di Trenitalia mi accomodo nell’agognato “salottino”, felice di essermi concessa per una volta un po’ di comodità in più.
Ahime’, la mia beatitutine non ha fatto i conti con l’Uomo della Provvidenza e dell’austerità (altrui): si apre la porta ed un attendente mi invita a lasciare il posto. Indovinate perché?
Perché il Senatore Monti ha riservato tutta la cabina capiente di quattro posti e di certo non ha nessuna voglia di contaminarsi con noi comuni mortali. Continua a leggere

Il viaggio a Medjugorje

We cannot display this gallery

Ore 21.00 di un venerdì qualunque, dall’altra parte della cornetta l’inequivocabile voce del mio capo redattore: “Pronto? Devi andare a Medjugorje”.

L’imperativo tono della sua voce non  sembrava dare adito a ripensamenti, provo a dire “Ma come?”

Avevo altri impegni e….in un attimo sento il fragoroso click della cornetta che chiude la “conversazione” .

Eccomi dunque in autostrada direzione Bosnia Erzegovina, il paesaggio è crudo, denso, si taglia con il coltello come se gli odori di questa terra, già spettatrice di cruenti conflitti, tenti di guarire da se stessa e dalle ferite che si porta dentro.

Dieci ore di auto ed eccomi arrivata a destinazione: sono a Medjugorje. Continua a leggere

Una relazione pericolosa

carollo….”da circa nove anni che ho una relazione con Antonio Logli iniziata dopo aver preso la patente presso l’autoscuola futura.”

Sono queste le parole di Sara Calzolaio, l’amante di Antonio Logli, interrogata dai magistrati nel maggio 2013. Un documento esclusivo mandato in onda a QuartoGrado, Rete4, poche ore fa.

La relazione tra Antonio Logli, il marito di Roberta Ragusa e Sara Calzolaio gioca un ruolo centrale nel giallo della scomparsa di Roberta.

Antonio non va più d’accordo con sua moglie, e ormai da tanti anni che nella sua vita c’è un’altra, all’insaputa di tutti. Una ragazza che ha conosciuto alla sua autoscuola, quando e’andata a fare la patente da lui. Lei e’giovane e bellissima. Sara Calzolaio. All’epoca Sara lavora come cameriera al Mc Donald di Pisa. Continua a leggere