Donna muore annegata nel tentativo di salvare il suo cane. Tragedia o omicidio colposo?

hsGetImageIn questo periodo le cattive notizie superano le buone. O forse siamo noi giornalisti che troppo spesso ci focalizziamo sulle tragedie, che “fanno ascolto”? La verità e’ che purtroppo la cronaca nera non va mai in vacanza, anche se a volte capita che succedano cose tristi proprio in luoghi di vacanza.
Sono stata a Chioggia, meraviglioso paese lagunare vicino a Venezia, per un caso dai contorni ancora dubbi. Questi i fatti: venerdì sera Donatella Friani una signora di Spinea di 49 anni esce in barca con il compagno, Giovanni Raimondi, per andare con i loro cani a Pellestrina, altro bellissimo paese della laguna. Ma il mare quella sera e’molto mosso, e sono già le 21.30 quando i due si muovono dalla darsena Malu’, nella riviera del Brenta. A un miglio e mezzo dalla costa lei cade in mare, per salvare la sua cagnolina che sta scivolando in acqua. Il compagno non la vede più, Donatella viene inghiottita dalle onde. Lui dà immediatamente l’allarme alla Capitaneria. Escono subito i rinforzi, ma alle due la donna viene trovata senza vita in spiaggia a Sottomarina, trascinata dalla corrente.

A pochi metri da lei, il suo cane. Una tragedia consumatasi in pochi minuti. Ma sia da subito gli interrogativi sono tanti: perché i due sarebbero usciti in mare con un tempo pessimo e il mare così mosso? Perché rischiare? E perché Donatella, esperta nuotatrice, non sarebbe riuscita a restare a galla? Forse il suo piumino l’ha trascinata giù nel fondale? Come sono andate veramente le cose in quei pochi, cruciali istanti che le sono costati la vita? L’unico che ha potuto raccontare la sua verità è il compagno, distrutto dal dolore. Sin da subito sono sorti dubbi, pensieri strani, ma il nostro compito e’proprio quello di verificare, di tentare di accertare e raccontare la verità. Sono stata lì, ho ricostruito l’accaduto passo dopo passo, ho parlato con la Capitaneria, con i genitori di Donatella, con un’amica di lei, con l’avvocato di Raimondi, con i carabinieri, con i colleghi, con tutte le mie fonti in loco. Per farmi un’idea. E in questo caso, emergerebbe che è stato un tragico incidente a portare via Donatella, mamma di due ragazzi e donna stimata in paese. Che se è vero che è stata una follia uscire di notte con quel tempo, è altrettanto vero che i due erano esperti di mare. Che tra i due non c’erano liti o tensioni, ma un grande affetto. L’autopsia eseguita ieri pomeriggio, i cui risultati sono usciti poco fa, ha stabilito che Donatella è morta annegata. Ora saranno gli esami tossicologici e istologici a dare le risposte finali, che la famiglia di Donatella chiede. Ma il giallo sembra davvero chiuso.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Donna muore annegata nel tentativo di salvare il suo cane. Tragedia o omicidio colposo?

  1. Saranno gi investigatori a far luce sul caso e sulle sue dinamiche.
    A volte, l’eccesso di confidenza e di sicurezza è concausa nel verificarsi di tragedie come questa. Certamente, un po’ di prudenza in più avrebbe potuto evitarla, salvo altri possibili scenari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *